La vigna

Crediamo profondamente nella vigna e nel lavoro tra i filari. Qui nasce la qualità dei nostri vini, attraverso un lavoro rispettoso dell’ambiente, della vite e dell’uomo che la lavora.

 

La scelta di fare qualità caratterizza tutte le fasi della nostra produzione. Tuttavia l’impegno maggiore è quello che dedichiamo ai nostri vigneti, vero e proprio sancta sanctorum del nostro lavoro di vignaioli.

Abbiamo scelto una viticoltura semplice e naturale, rispettosa dell’ambiente in cui è inserita. I trattamenti sono ridotti al minimo indispensabile e privilegiano l’uso di zolfo e rame, elementi tradizionali non tossici per l’uomo e per l’ambiente.

Abbiamo eliminato pesticidi chimici sostituendoli con l’uso di feromoni che confondono sessualmente gli insetti nocivi e ne limitano soltanto la riproduzione, mantenendo intatta la catena alimentare dei naturali predatori. Non utilizziamo diserbanti e favoriamo l’inerbimento naturale dei filari con fiori ed essenze. Questo non solo combatte l’erosione, ma aiuta il ritorno di insetti benigni che contribuiscono alla vitalità dell’ecosistema e alla diffusione dei lieviti autoctoni sulle bucce degli acini. La concimazione dei vigneti non utilizza prodotti di sintesi, ma stallatico naturale e selezionato.

La qualità dei grappoli, e quindi del futuro vino, è mantenuta attraverso ripetuti diradamenti nel corso della stagione, con l’obiettivo di rispettare il naturale carico di ciascun ceppo e permettere ad ogni pianta di giungere alla perfetta maturazione dei suoi frutti. Senza forzature o esasperazioni.

 

Il rispetto per la natura, per la vite e per il nostro territorio, la ricerca di un equilibrio tra uomo e ambiente: sono questi gli elementi fondamentali che guidano ogni nostra pratica agricola.