Dalla cantina • 25 Gennaio 2022

Barolo Rocche dell’Annunziata Riserva 2016

L’azienda vitivinicola Mauro Veglio presenta la sua prima riserva di Barolo. Read More

Dopo trent’anni di attività, viene presentata ufficialmente la sua prima riserva, il Barolo Rocche dell’Annunziata Riserva 2016, con una produzione limitatissima di 1900 bottiglie e 50 magnum. Questa Riserva nasce dall’omonima Menzione Geografica Aggiuntiva, una tra le più ambite di La Morra, dove la famiglia Veglio possiede, fin dagli anni Settanta, un piccolo appezzamento vitato. I vigneti di Rocche dell’Annunziata presentano caratteristiche piuttosto omogenee, con un’esposizione principalmente a sud-est, tra La Morra e la frazione Annunziata e un terreno ricco di pietrisco (da cui il nome «Rocche»), importante per la sua capacità di drenare l’acqua.

Il trend climatico e stilistico di questa MGA, ha portato l’azienda a scegliere un periodo di affinamento in legno non eccessivo, prediligendone invece uno più lungo in bottiglia, al fine di presentare un’espressione di Rocche dell’Annunziata autentica, chiara ed esuberante. Il Barolo Riserva Rocche dell’Annunziata esibisce un profilo aromatico intenso e complesso dove un accenno floreale lascia spazio a note di frutta scura e spezie dolci. Al palato si esprime con vigore e pienezza accompagnando alle note frutto-speziate sapidità e mineralità. L’eleganza di una trama tannica fitta, ma ormai matura e setosa, bilancia l’austerità propria di questa MGA in un finale lungo e di grande piacevolezza.